Ridurre il rischio carie con il cibo

Ridurre il rischio carie con il cibo

Gli alimenti che salvano il sorriso

Al primo posto, i mirtilli: contengono sostanze antibatteriche in grado di tagliare il rischio carie del 45%. Anche lo yogurt non se la cava male: riduce il pericolo di oltre il 20%. Ma nella dieta amica dei denti non dovrebbero mancare anche i funghi, cicoria e verdure crude: diventano una sorta di “spazzolino da denti naturale”, aiutando in modo meccanico, durante la masticazione, ad eliminare i residui del cibo. Promossi come “cibo funzionale” anche i chewing-gum allo xilitolo: le ricerche hanno mostrato come questo particolare tipo di zucchero sia in grado di ridurre la proliferazione dei batteri. Stesso discorso vale per il cioccolato: come il caffè, il vino rosso e il formaggio, aiuta i denti a non essere attaccati da placca e carie.

I nemici dello smalto. Dipende da come li mangi..

Dite di no a tutti quelli che tendo a portare il pH della bocca in acido: indeboliscono lo smalto e rendono i denti fragili favorendo l’attacco dei batteri. Quindi da evitare le bevande gasate, succhi di frutta, la birra, il vino bianco o perfino le mele: cibi tendenzialmente acidificanti, nemici dei tuoi denti. Che però non devono per forza essere banditi del tutto: non conta solo ciò che si mangia, ma anche come lo si mangia. L’acidità di questi alimenti infatti può essere efficacemente tamponata accompagnandoli con un po’ di formaggio, ricco di calcio e grassi che proteggono lo smalto.

Fermenti lattici, i difensori dalla carie (ma non basta)

Uno studio italiano discusso durante il congresso ha dimostrato che i fermenti lattici riducono la proliferazione dello Streptococcus Mutans, il batterio che causa la carie dentale.
“Il nostro studio ha dimostrato che l’aggiunta di fermenti lattici a latti artificiali per neonati può diminuire la proliferazione dello Streptococcus Mutans – hanno spiegato i ricercatori – contribuendo a ridurre la probabilità di carie una protezione in più importante per i bimbi non allattati al seno”.
Ultimo consiglio dei dentisti ANDI in tema di alimentazione è forse il più banale ma efficace: dopo ogni pasto lavarsi accuratamente i denti, spazzolandoli per almeno un minuto ad arcata,

Commenti